fbpx

Pulci & Zecche: riconoscerle e prevenirle!

Con il persistere delle belle giornate e di un caldo tanto atteso si moltiplicano le passeggiate all’aria aperta con i nostri amici a quattro zampe, che ignari di pulci e zecche si rotolano tra i prati e lungo i sentieri.
Pulci e zecche possono attaccare facilmente cani e gatti, saltano sul loro manto e qui vivono e si riproducono succhiandone il sangue. Ecco come riconoscerle e cosa fare.

PULCI: COME RICONOSCERLE?
Essendo molto piccole, non sempre è facile riconoscere le pulci nel cane. Talvolta, in seguito ad un controllo di routine, si possono vedere camminare sulla cute del pet, ma nella maggior parte dei casi sono altri i campanelli d’allarme da non trascurare:

  • Piccoli puntini neri e immobili sul cane o nella sua cuccia: sono le feci delle pulci. Nel dubbio, si possono cercare con un pettine oppure strofinando il manto del pet posto su un telo bianco: dovrebbero cadere con facilità;
  • Il cane si gratta spesso (soprattutto collo e vicino le orecchie);
  • Si morde o si lecca di frequente;
  • Perde pelo;
  • Si ricopre di rigonfiamenti rossi e crosticine;
  • Sviluppa un’infiammazione della cute (dermatite);
  • Ha le gengive pallide.

ZECCHE: COME RICONOSCERLE?
Le zecche sono i parassiti esterni più frequenti e più dannosi per gli animali domestici. Oltre a provocare un fastidioso prurito e generare infezioni e irritazioni della pelle, questi parassiti sono portatori di numerose malattie che possono essere trasmesse agli animali attraverso le loro punture.
Controllare sempre le seguenti zone:

  • collo
  • orecchie
  • inguine
  • zona perianale
  • punti nei quali il cane non riesce a grattarsi

Quando un animale è vittima di un morso di zecca, uno dei rischi oltre alla possibilità di contrarre malattie, è che la testa o comunque una parte del corpo dell’animale possa restare sotto pelle.
Dopo l’estrazione bisogna immediatamente disinfettare e lavare la ferita da puntura di zecca e verificare se è rimasto qualche residuo. Come riconoscere una zecca sotto pelle? Lo si può fare a livello visivo e attraverso il tatto. Raccomandiamo di indossare sempre guanti di lattice.

Per evitare che il cane ospiti questi parassiti molesti, potete utilizzare una serie di prodotti che potrai comprare e usare, come fialette e collari antiparassitari, trattamenti antiparassitari interni, shampoo, saponi e profumi sempre ad azione antiparassitaria.

Nei nostri punti vendita puoi trovare tutti questi prodotti e rivolgerti ai nostri tecnici pet che ti consiglieranno tipologia di antiparassitari e dosaggi.

 

 

 

Leave a comment